Finalisti 49° Edizione Premio Acqui Storia

Edizione 2007

Logiche dell'alterità

Mercoledì 10 ottobre - ore 9
GERARDO CUNICO - Università di Genova
Introduzione ai lavori

BARBARA HENRY - Scuola Superiore Sant'Anna - Pisa
Gioco di specchi. Autorappresentazioni del sé e dell'altro
L’Occidente europeo, quando accetti di essere guardato dall’esterno, si trova a doversi confrontare con tre tipologie di disconoscimenti/occultamenti del proprio agire: ignorare, dimenticare, rimuovere. La necessaria anamnesi rispetto ad una grande rimozione richiede di ripensare criticamente l’idea della nazione repubblicana e la forma di cittadinanza ad essa consona.

MERCOLEDÌ 10 ottobre - ore 15
LAURA BAZZICALUPO - Università di Salerno
Logiche biopolitiche dell'alterità
La realtà viene pensata come gioco di differenze, ripetizioni non identiche, laddove siamo abituati a trovare somiglianze, analogie e identità: si tratta di lasciare libero gioco alle singolarità immanenti, installate nel divenire, che vivono il presente aprendolo alla dimensione della possibilità, attraverso l’immaginazione inventiva, la sperimentazione, l’ibridazione, la contaminazione, facendo leva sulla resistenza alla sclerosi della realtà.

ANNA CZAJKA - Università di Genova
La comunicazione estetica tra le diversità culturali
Le alterità vissute oggi in modo più forte sono quelle culturali, correlate ai nuclei dei sistemi simbolici costituenti le comunità. Occorre attenzione verso i prodotti della comunicazione estetica, in primo luogo delle arti, nei quali le diversità vengono superate, “fuse” in un orizzonte comune che rende inutili e assurdi gli scontri.

GIOVEDÌ 11 ottobre - ore 9
LUCA ILLETTERATI - Università di Padova
Figure dell'alterità nella filosofia di Hegel
Si intende analizzare la logica dialettica di Hegel come una delle esperienze più autentiche attraverso la quale la filosofia ha pensato la questione dell’alterità. Si svilupperà un percorso che ruota intorno alla nozione di limite, nella convinzione che esso possa considerarsi la chiave di volta nell’elaborazione del concetto logico-speculativo dell’alterità in Hegel.

GIOVEDÌ 11 ottobre - ore 15
FRANCESCO CAMERA - Università di Genova
Differenza e alterità in prospettiva ermeneutica
Quale contributo la riflessione di indirizzo ermeneutico offre alla questione dell’alterità e della differenza? Attraverso la prospettiva ermeneutica di Hans-Georg Gadamer, viene proposto un radicale ripensamento della categoria dell’alterità oltre la logica delle contrapposizioni binarie: per l’ermeneutica l’altro compare sempre come interlocutore imprescindibile che non può essere colonizzato, assimilato o marginalizzato.

VINCENZO SORRENTINO - Università di Perugia
Figure dell'alterità e forme della libertà in Michel Foucault
La riflessione di Foucault ci restituisce forme diverse dell’idea di libertà e diversi significati del concetto di limite. Questo costituisce sia un ostacolo in rapporto alla tendenza alla perdita o alla radicale invenzione di sé, sia un elemento costitutivo in riferimento al bisogno di riconoscimento della propria identità, appagabile solo all’interno del mondo inteso come rete simbolica e non meramente funzionale.

VENERDÌ 12 ottobre - ore 9
GIUSEPPE CACCIATORE - Università di Napoli "Federico II"
L'alterità fra riconoscimento e intercultura
Il passaggio dal multiculturalismo all’interculturalità sottende la possibilità di una decodificazione dell’alterità culturale con la quale avviare un processo critico di riconoscimento della differenza. L’intervento mostrerà la rilevanza che i concetti di immaginazione, ermeneutica e relazione acquistano all’interno di una filosofia e di un’etica dell’interculturalità.

Loc.SAF 2017 finale

Scuola di Alta Formazione Filosofica

Cliccare qui per maggiori informazioni

Rassegna Stampa